Attendere...
DEBUG VERSIONE 1.0 - PUBBLICAZIONE PROVVISORIA IN FASE DI TEST. La versione funzionante sarà disponibile il 31 Ottobre 2022.
ALLEGATO ALL'E-JOURNAL SPVET.IT [ISSN 1592-1581] - redazione-spvet@izsum.it Tel. 075-343207.
Open Access Repository - Open Journal Sanità Pubblica Veterinaria [http://spvet.it] [http://indice.spvet.it] (ISSN 1592-1581). Sede - Via G. Salvemini n.1 - 06126 Perugia (Pg); Telefoni: Redazione 075-343207 / email: redazione-spvet@izsum.it; editoria@izsum.it Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche "Togo Rosati". Rif.: Raoul Ciappelloni
Sono stati trovati 1 risultati

Scabbia

Published online 21/01/2022
- Italia
Rogna Sarcoptica del cane (Sarcoptes scabiei canis)

Abstract -

Un piccolo cane viene portato in ambulatorio. È in uno stato di agitazione a causa dell'intenso prurito che lo spinge a grattarsi ed è cosparso di croste e vesciche cutanee. Viene formulato un sospetto di "rogna sarcoptica" (Sarcoptes scabiei canis). Ben presto la situazione si rivela più complessa. Anche la padrona dell'animale sembrava affetta da prurito, mostrando la stessa condizione del suo animale da compagnia. Le determinazioni di laboratorio mostrarono la presenza di un acaro: il Sarcoptes scabiei, che aveva provocato la rogna (sarcoptica) in entrambi. Siccome il contagio avviene per contatto diretto fra soggetti sani e malati, rimaneva da capire chi avesse infettato l'animale. Ben presto si scoprì che era stata una persona, frequentatrice abituale della casa, a passare l'acaro al cane che lo aveva trasmesso a sua volta alla padrona. Un caso di zoo - antropozoonosi.

Leggi la storia